Tecnologia

ASKI

Lo sci ASKI nasce con l’innovativa tecnologia composita a matrice termoplastica brevettata nel suo processo industriale. La ricerca e gli studi hanno portato a perfezionare questa tecnologia che vede l’impiego di polimeri termoplastici con elevate caratteristiche chimico-fisiche, i quali interfacciano i tessuti di carbonio per formare dei laminati strutturali attraverso lo stampaggio a compressione.

 

La scocca o conchiglia dello sci viene definita geometricamente con processi industriali avanzati che sfruttano i campi elettromagnetici. La lavorazione viene controllata con sofisticate strumentazioni elettroniche che monitorano gli equilibri di dilatazione e restringimento. La scocca e i diversi laminati termoplastici in carbonio subiscono un trattamento chimico-fisico per aumentare la reattività superficiale e modificare la struttura molecolare. In questo modo si attivano  i punti di contatto che rendono elastica la superficie e favoriscono l’incollaggio. 

 

L’anima dello sci, che ha il compito di distanziare l’asse di compressione dall’asse di trazione, è costituita da un espanso rigido a celle chiuse con bassa densità. Laminati di kevlar termoplastico  con caratteristiche resilienti permettono la stabilizzazione dello sci interrompendo il moto vibrante delle lamine d’acciaio. Durante l’assemblaggio vengono inseriti dei particolari elastomeri nei punti vitali dello sci per garantire l’assorbimento delle frequenze vibratorie. 

 

Grazie a questa tecnologia i test di laboratorio sul carico di rottura hanno evidenziato valori eccezionali. 

 

La linea geometrica o sciancratura negli sci Stealth, Magma e Verglas è determinata da un raggio costante mentre nei Free-ride Nevaio e Blue Moon è formata dalla combinazione di più raggi dalla punta alla coda. In ogni modello l’equilibrio geometrico è studiato per facilitare l’impiego dello sci sia su neve fonda che su superficie dura. 

 

L’apertura delle punte a rocker evidenzia la forma flap che ottimizza il galleggiamento in neve fonda ma nel contempo stabilizza lo sci su nevi compatte riducendo le vibrazioni.